Lavoro Orientamenti

La collaborazione coordinata e continuativa comporta il venire meno del diritto all’indennità di disoccupazione

Stampa

Cassazione civile, sez. lav., 1 febbraio 2018, n. 2497


Note giurisprudenziali (ISSN 2531-7229) – anno III – n. 22

ORIENTAMENTI


MASSIMA REDAZIONALE

Lo svolgimento di un’attività lavorativa autonoma, come quella di collaborazione coordinata e continuativa, suscettibile di redditività, fa venire meno lo stato di bisogno connesso alla disoccupazione involontaria e comporta in venire meno del diritto alle indennità di disoccupazione, quanto del diritto all’indennità di mobilità.


 

Share on:

Informazioni sull'autore

Redazione

redazione@notegiurisprudenziali.it

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.